Elisa Leofreddi | Direzione Artistica


Inizia lo studio della danza classica nel 1985 nelle scuole del cremasco e contemporaneamente presso l'"Accademia di Danza" di Luciana Novaro a Milano.

Continua gli studi con Erica Codecà e Robert Streiner e frequentando le lezioni di Iride Sauri per danzatori professionisti presso il Teatro Carcano di Milano.

Per sperimentare altri stili coreutici nel 1990 inizia a studiare danza moderna con Irma Donghi e Virgilio Pitzalis.

La passione per la danza unita al desiderio di studiare con docenti di fama internazionale la spingono già da giovanissima, ad intraprendere lunghi periodi di studio all'estero in prestigiose scuole quali "L'Ecole Superior de Danse di Rossella Hightower" a Cannes, "Merce Cunningham Studio", "Alvin Ailey School" e " Broadway Dance Center" a New York.

Come allieva sostiene gli esami di danza classico/ accademica con la "Russian Style Society" diretta da Hans Meinster con cui a Lucerna nel 1996 partecipa allo spettacolo "Danz Abend" danzando brani tratti dal grande repertorio classico: "Il lago dei cigni" (I quattro cignetti) e Don Chisciotte (Il sogno).

Come danzatrice partecipa inoltre a spettacoli in importanti teatri nazionali tra cui il "Teatro Nuovo" ed il "Teatro Carcano" di Milano, il "Teatro Romano" di Verona ed il "Teatro Verdi" di Padova.

La voglia di trasmettere l'amore per la danza e le conoscenze tecniche acquisite dai tanti anni di studio la spingono verso l'insegnamento della danza; consapevole che anche per insegnare sia necessaria una preparazione tecnica adeguata, nel 2000 inizia a frequentare corsi e stage per insegnanti con docenti di chiara fama ed esperienza quali: Marinella Santini creatrice del metodo Giocodanza con la quale ottiene l'abilitazione all'insegnamento del metodo stesso ed il diploma nazionale di Maestro di Giocodanza riconosciuto dal Coni, Laura Fanetti creatrice del metodo La Nuova Propedeutica, Erica Codecà e Ludmill Cakalli con i quali nel  2007 e nel 2009 sostiene gli esami per l'abilitazione all'insegnamento della danza riconosciuti dal Coni.

La sua esperienza come insegnante inizia nell'anno accademico 2001/2002 a Milano nella scuola di Vittoria Giubelli  dove si occupa del settore della propedeutica per continuare negli anni successivi in scuole del Cremasco e del Cremonese.

Ha lavorato inoltre nella scuola primaria come responsabile di progetti di "Movimento Creativo".

La sua innata capacità di relazionarsi con i bambini ed i ragazzi unita alla sua preparazione nella didattica della danza le hanno permesso, nel corso degli anni e con le diverse realtà con cui ha collaborato, di avvicinare alla danza e seguire nella crescita artistica più di 150 allievi.

 

"Ho sempre vissuto l'insegnamento della danza con grande gioia ma anche con grande senso di responsabilità; un insegnante non adeguatamente preparato e competente non solo può dare delle basi tecniche sbagliate che possono pregiudicare gli studi futuri in allievi anche promettenti ma può addirittura  arrivare a far perdere l'amore per la danza.

È per questo che sono convinta che non ci si possa improvvisare insegnanti di danza, non basta il proprio bagaglio di esperienze come allievi o danzatori, bisogna studiare ed impegnarsi per acquisire le nozioni tecniche nella didattica della danza necessarie per svolgere al meglio questo delicato lavoro."